Privacy Policy

News su Sesso e Relazioni

Commenti recenti

    Archivi

    Privacy Policy

    Tradimento: Tutta la Verità

    Published ottobre 19, 2018 in Tradimento - 0 Comments

    Il pensiero generale sul perché le persone tradiscono il partner è perché queste non sono soddisfatte dalla relazione oppure sono infelici con la propria metà. Spesso si pensa che i traditori abbiano una sorta di patologia, qualche trauma irrisolto o disfunzione o, nel migliore dei casi, una forma di immaturità emotiva, che li spinga all’infedeltà. Altre volte, si crede invece che la relazione in cui si trova sia imperfetta in un modo significativo e che questa crea un bisogno percepito di sesso esterno e intimità.

    Alcune persone, però, sono ragionevolmente ed emotivamente sane e in una meravigliosa relazione, e scelgono comunque di tradire. E questo è vero sia per gli uomini che per le donne. Perché? Scopriamolo insieme.

    1. Auto-esplorazione

    Cercare un nuovo senso di sé è probabilmente il più potente di questi motivi.

    Le persone si allontanano per una moltitudine di ragioni, e ogni volta che penso di averle ascoltate tutte, emerge una nuova variazione. Ma un tema emerge ripetutamente: le tresche come una forma di scoperta di se stessi, una ricerca di una nuova (o persa) identità. Per questi ricercatori, l’infedeltà è meno probabile che sia un sintomo di un problema, ed è più spesso descritta come un’esperienza espansiva che implica crescita, esplorazione e trasformazione.

    Per queste persone l’infedeltà è un’esplorazione di parti del sé mai vissute o rimosse a lungo. È libertà da chi sono stati e da chi attualmente sono. È interessante notare che di solito non vogliono cambiare chi sono; vogliono semplicemente sfuggire questi vincoli per un breve periodo – sentirsi giovani di nuovo, sentirsi liberi di esplorare, crescere e sperimentare la vita. Quando questi individui tradiscono non cercano un’altra persona, ma cercano se stessi.

    2. La natura seducente della trasgressione

    A volte le persone felici che tradiscono dicono di sentirsi adolescenti quando si aggirano furtivamente e fanno sesso o una relazione. È eccitante e proibito, e si divertono a infrangere le regole. È come un bambino di 5 anni che ruba un biscotto che sua madre ha detto che non poteva avere. Il biscotto proibito ha solo un sapore più dolce.

    3. Il fascino delle vite non vissute

    Qui, invece della trasgressione, mancano le occasioni in cui attirare i truffatori. Pensano a quello che è sfuggito, o a quello che non è mai stato, o alla vita che avrebbero potuto avere, se non altro. . . Ciò potrebbe farli sentire limitati e recintati dalla vita e dalla relazione che hanno scelto, a prescindere da quanto apprezzino quella vita e questa relazione. Quindi, si dedicano alla loro curiosità. Usano il sesso con estranei, utilizzando talvolta anche siti di incontri e di accompagnatrici, per vedere chi potrebbero essere stati se avessero optato per un percorso diverso. Ancora una volta, questa è una forma di auto-esplorazione, in cui l’infedeltà introduce l’individuo allo straniero interiore.

    4. Sensazione di emozioni nuove o esiliate

    Infine, le persone felici che tradiscono possono farlo per provare emozioni nuove o messe a tacere. Di nuovo, questa è una forma di auto-esplorazione. Gli uomini possono essere particolarmente vulnerabili a questo, poiché spesso vengono chiamati, mentre crescono, a reprimere e non esprimere le proprie emozioni. Sfortunatamente, così facendo, spesso soffocano la gioia, oltre al dolore, al piacere e alla frustrazione. Per questi individui, indipendentemente dal genere, l’infedeltà è più una liberazione emotiva che una liberazione sessuale.

    Il tradimento risulta dunque essere un espediente per ritrovare se stessi, per mettere del pepe in una relazione ma non necessariamente a causa di una mancanza del partner o di un malessere nella coppia. In realtà spesso e volentieri, chi si ritrova a tradire lo fa per riscoprire se stesso, per ritrovare qualcosa di perduto o qualcosa che ancora non è stato in grado di trovare: la propria reale dimensione.

    Tags: sesso , tradimenti

    Che Cos’è una Relazione Sana?

    Published ottobre 19, 2018 in Relazioni - 0 Comments

    Persone diverse definiscono le relazioni in modi diversi. Ma affinché una relazione sia sana, ha bisogno di alcuni ingredienti chiave!

    Comunicazione sana

    La comunicazione aperta, onesta e sicura è una parte fondamentale di una relazione sana. Il primo passo per costruire una relazione è assicurarsi che entrambi capiate i bisogni e le aspettative degli altri: essere sulla stessa pagina è molto importante. Ciò significa che devi parlare tra loro! I seguenti suggerimenti possono aiutare te e il tuo partner a creare e mantenere una relazione sana:

    • Parla. In una relazione sana, se qualcosa ti dà fastidio, è meglio parlarne invece di tenerlo dentro.
    • Rispettatevi a vicenda. I desideri e i sentimenti del tuo partner hanno valore, e anche i tuoi. Fai sapere al tuo altro significativo che stai facendo uno sforzo per tenere a mente le loro idee. Il rispetto reciproco è essenziale per mantenere relazioni sane.
    •     Compromesso. I disaccordi sono una parte naturale delle relazioni sane, ma è importante trovare un modo per scendere a compromessi se non si è d’accordo su qualcosa. Cerca di risolvere i conflitti in modo equo e razionale.
    •     Sii di supporto. Offrire rassicurazione e incoraggiamento a vicenda. Inoltre, fai sapere al tuo partner quando hai bisogno del loro supporto. Le relazioni sane riguardano il rafforzarsi l’un l’altro, non mettersi a vicenda.
    •     Rispetta la privacy degli altri. Solo perché sei in una relazione non significa che devi condividere tutto e stare costantemente insieme. Le relazioni sane richiedono spazio.

     

    Confini sani

    La creazione di confini è un buon modo per mantenere il tuo rapporto sano e sicuro. Impostando i confini insieme, è possibile avere una comprensione più profonda del tipo di relazione che tu e il tuo partner desiderate. I confini non sono pensati per farti sentire intrappolato o come se stessi costantemente in bilico. La creazione di confini non è un segno di segretezza o sfiducia, è un’espressione di ciò che ti fa sentire a tuo agio e di ciò che vorresti o non piacerebbe accadere all’interno della relazione.

    Ricorda che i confini sani non dovrebbero limitare la tua capacità di vivere le tue passioni, la tua vita ma anche le relazioni con altre persone. Per questo motivo, alcuni confini sani potrebbero essere:

    1. Uscire con i tuoi amici senza il tuo partner.
    2. Partecipa alle attività e agli hobby che ti piacciono
    3. Non condividere password per e-mail, account di social media o telefono
    4. Rispettare i reciproci gusti e bisogni individuali

    Le spinte per relazioni sane

    Anche le relazioni sane possono utilizzare una spinta di tanto in tanto. Potresti aver bisogno di una spinta se ti senti disconnesso dal tuo partner o se il rapporto è diventato statico e noioso.

    Se è così, trova un’attività divertente e semplice che ti piace tanto, come andare a fare una passeggiata, e parlare dei motivi per cui vuoi continuare la relazione. Mettere un po’ di pepe nella relazione può essere un altro fattore da non sottovalutare per riuscire a ritrovare il feeling che, durante gli impegni della vita quotidiana, si tende a perdere.   Sei single?

    Se sei single

    non preoccuparti se hai bisogno anche di una spinta! Essere single può essere la sensazione migliore e peggiore, ma ricorda che le relazioni non includono solo l’altro il partner! Pensa a tutti i bei momenti che puoi trascorrere con i tuoi genitori, fratelli, amici, bambini, altri membri della famiglia, ecc. e, quando ti senti solo, una delle tante realtà digitali possono aiutarti a trovare una persona interessante con cui uscire a cena o per un appuntamento senza troppe pretese.

    Essere single, in fondo, potrebbe non essere poi così male!

    Bologna Città del Sesso, Escort e Incontri

    Published ottobre 19, 2018 in Sesso - 0 Comments

    Sapevate che, oltre al buon cibo, al buon vino e alla tanta suggestive arte del suo centro storico a Bologna si fa anche dell’ottimo sesso? E’ quello che emerge da uno studio effettuato dalla Durex che ha eletto la città romagnola come la più attive delle città italiane. Scopriamo qualcosa di più però su come è cambiata Bologna negli ultimi anni e perché, proprio lei, è stata eletta capitale italiana del sesso.

    Bologna è stata proclamata città del sesso per svariati motivi. Prima di tutto c’è da ricordare che la città italiana è una città universitaria, una città giovane e dunque dalla mentalità più aperta.

    Questa conformazione culturale fa si che ci siano già le basi per un’apertura diversa verso tutto ciò che concerne il sesso e la sperimentazione del piacere nelle sue più svariate forme. Un esempio tra tutti è che, in una città come Bologna, con un alto tasso di giovani studenti che affollano le piazze e che tra una lezione e l’altra vivono aperitivi e tempo libero a socializzare, avanza anche un tipo di apertura diverso verso il sesso come lo dimostrano alcuni dati riportati dalla famosa casa produttrice di profilattici e accessori utili al benessere della sfera sessuale, ogni anno nella città italiana vengono spesi ben 546mila euro in sex toys.

    Di pari passo con questa indagine ne segue anche uno studio comportamentale dei giovani che vedono le giovani donne sempre più spigliate, consapevoli della propria sessualità e aperte a sperimentare con i propri partner. Anche quelli occasionali ma sempre all’insegna della prevenzione. Ebbene si perché, se da un lato si potrebbe gridare alla promiscuità, il dato davvero interessante è che, per i giovani bolognesi, ciò che conta è, più che la quantità del sesso, la sua reale qualità.

    Si pensa più a come compiacere il partner e a come instaurare un ottimo feeling intimo pensando però alla prevenzione e alla salute di entrambi.

    Ne risulta infatti che, rispetto ad altre città italiane, gli acquisti nel settore sessuale sta a significare un nuovo modo di rapportarsi al sesso per viverlo non solo al meglio ma anche in modo sicuro e coscienzioso.

    I dati riportati segnalano infatti che, ad esempio, l’acquisto e l’uso del profilattico sta ad un rapporto di circa 1 su 3 coppie che lo utilizzano mentre a Bologna i dati dicono praticamente tutt’altro. Inoltre, i giovani bolognesi sono disposti ad inserire tra le lenzuola accessori come sex toys e abbigliamento sexy per rendere piccanti gli incontri intimi.

    E gli uomini?

    Gli uomini bolognesi sono anche loro intraprendenti, aperti a sperimentare novità e la propria sessualità senza alcun tipo di restrizione, senza chiusure mentali e preconcetti e li vede particolarmente interessati anche a provare intrattenimenti di vario genere come siti di incontri e compagnie di escort.

    Bologna è dunque davvero una città aperta, una città flessibile e dalla mente pronta a riscoprire il piacere senza troppi tabù e senza troppi pensieri con un unico obiettivo: vivere la propria sessualità al top.